Seminario Green economy ed energie rinnovabili

Mercoledì 28 marzo 2018 dalle 16.30 alle 20.00 si terrà un seminario sulla green economy ed energie rinnovabili. Ci sarà la relazione del Dott. Rinaldo Terrazzani e seguirà un ampio dibattito con i partecipanti. E’ un momento di discussione intorno ad un argomento che ha importanza rilevante nel mondo politico/economico, che subirà anche profonde trasformazione con le nuove tecnologie. Il Seminario si terrà al CCCM di via spallanzani 6 (50mt dalla fermata di MM1 e passante di Porta Venezia). Promuovono : CONUP- Coordinamento Nazionale Unitario Pensionati di oggi e di domani, Medicina Democratica, Pubblico Impiego in movimento, Rete per il … Continua a leggere Seminario Green economy ed energie rinnovabili

Quel che resta del contratto

La firma dell’ipotesi di contratto nazionale delle funzioni centrali (23 dicembre 2017) rappresenta un’ulteriore battuta d’arresto per tutto il pubblico impiego, perché questo accordo, contrariamente a quanto scrivono i sindacati della complicità, impone aumenti compatibili con i soldi stanziati dal Governo e in linea con i dettami della finanza europea. Aumenti erosi completamente dall’aumento del costo della vita, senza un centesimo di arretrato per il periodo che va dal 2010 al 2015, con risorse ridotte per il 2016 e 2017, con i soldi della produttività di tutte/i distribuiti in modo sempre più diseguale, in linea con le fasce previste sin dal 2009 dal cd. decreto Brunetta, per niente superato. Continua a leggere “Quel che resta del contratto”

Padova – Sit in informativo sul contratto statali

É in corso il presidio informativo sui contratti del Pubblico Impiego dei compagni dell’Adl Padova, riportiamo il loro comunicato:

E’ al “miglio finale” la firma da parte di cgil cisl uil del contratto del comparto funzioni centrali (247 mila dipendenti tra agenzie fiscali,ministeri, inps,inail,inpdap).

Contro la firma di questo contratto, che dopo 9 anni di blocco contrattuale l’ADL Cobas lo definisce un “bidone”, giovedì 21 dicembre alle 13.00 verrà appeso lo striscione di cui alleghiamo la schermata.

Il contratto degli statali che vogliono firmare non è stato discusso in nessuna assemblea ma viene imposto dall’alto ai lavoratori. Nonostante ci sia stata una sentenza della corte costituzionale del 2015 che imponeva di porre fine al blocco contrattuale nel pubblico impiego che vige dal 2009, questo contratto non recupera assolutamente quanto perso (si calcola mediamente 1000€ per ogni anno di vacanza contrattuale) e la cifra di 85€ medi lordi a regime (che corrispondono a 50 netti) potrebbero anche non esserci per i dipendenti delle Agenzie Fiscali in quanto si parla di media, e rispetto all’attuale comparto i dipendenti delle Agenzie Fiscali hanno uno stipendio superiore a chi proviene per esempio dai Ministeri. Continua a leggere “Padova – Sit in informativo sul contratto statali”

No! Contratti Bidone!!!

La genesi

Alla vigilia del referendum costituzionale del 30/11/2016, Cgil, Cisl e Uil siglarono un’intesa sui futuri contratti del PI, ipotecando in  negativo un aumento medio lordo di 85€, dal 2018, che non ci fa recuperare potere d’acquisto. Inoltre in 200 mila rischiano di perdere il bonus fiscale di 80€ e la soluzione è ancora incerta.

Ma ci sono i fondi?

Il Servizio Studi di Camera e Senato ha pubblicato un dossier contenente una sintesi della Legge di Bilancio 2018: 300 milioni € per il 2016, 900 milioni € per il 2017 e 2.850 milioni € dal 2018. Tali somme corrispondono ad incrementi retributivi pari a: 0,36 % per il 2016; 1,09 % per il 2017; 3,48 % per il 2018 (assumendo come termine di raffronto l’ammontare retributivo dato dal trattamento economico principale ed accessorio per il 2015, al netto dell’indennità di vacanza contrattuale). Avremo 50 € lordi  e solo nel 2018!

Lo scaricabarile sugli altri enti

Gli pseudo aumenti restano a carico dei bilanci delle amministrazioni. Istituzioni ed enti pubblici diversi dall’amministrazione statale, lo stesso vale per la sanità, insomma tutti gli enti che non rientrano nelle amministrazioni statali devono attingere questi importi dai loro bilanci.
Quindi si mettono in competizione i rinnovi contrattuali con le assunzioni o la erogazione di servizi.
Incentivi ai comuni solo se venderanno azioni ed immobili, prosegue lo smantellamento del welfare e degli enti pubblici. Continua a leggere “No! Contratti Bidone!!!”

Rinnovo contratto nazionale: schede di approfondimento

In collaborazione con gli altri lavoratori, attivisti, delegati e sigle aderenti al progetto Pubblico Impiego in Movimento abbiamo sviluppato quattro schede di approfondimento, più una riepilogativa, su quanto sta emergendo sulla natura del rinnovo del Contratto Nazionale in corso. Cercheremo … Continua a leggere Rinnovo contratto nazionale: schede di approfondimento

21 Ottobre 2017- convegno: Il lavoro ai tempi dell’industria 4.0

21 ottobre 2017 Sala Cam Gabelle, via S. Marco, 45 – Milano ore 9.30 – 15.30 Il lavoro ai tempi dell’industria 4.0 Relazione introduttiva di: Osvaldo Pesce, Blog Pennabiro Comunicazioni di: Prof. Luciano Valle, Università di Pavia Bruno Casati, Presidente Centro Culturale Concetto Marchesi di Milano Prof. Giuseppe Sacco, Università LUISS “Guido Carli” di Roma Christian Mahieux, Union syndicale Solidaires (Parigi, Francia) Continua a leggere 21 Ottobre 2017- convegno: Il lavoro ai tempi dell’industria 4.0

Solidarietà ai lavoratori della Sda di Carpiano

colpiti da una gravissima aggressione squadrista

Pubblico impiego in Movimento esprime la sua solidarietà ai lavoratori della Sda di Carpiano in sciopero, aggrediti nella serata del 25 settembre da un raid squadristico compiuto da squadre organizzate filopadronali e fatte appositamente arrivare da altre città.
Un lavoratore è stato investito con un’auto lanciata a tutta velocità, e ha subito lesioni a un piede; un altro lavoratore è stato accoltellato a una mano e ha subito lesioni a un occhio. Solo la pronta e coraggiosa reazione di autodifesa degli operai ha evitato il peggio e costretto gli aggressori a ritirarsi.
L’aggressione è un altro gravissimo campanello d’allarme che dimostra il pessimo stato di salute in cui versano le libertà sindacali ma anche la spregiudicatezza del padronato disposto a difendere con ogni mezzo i suoi privilegi. Continua a leggere “Solidarietà ai lavoratori della Sda di Carpiano”

La bomba ad orologeria delle Partecipate

In tre tappe la detonazione del mondo delle partecipate con relativi esuberi

Si avvicinano le scadenze ultime per la determinazione degli esuberi nelle Partecipate, il tutto sarà scandito da tre date:

  • 10 ottobre comunicazione degli esuberi ai sindacati;
  • entro fine ottobre alle Regioni;
  • entro metà novembre all’Anpal (Agenzia nazionale per le Politiche Attive).

Continua a leggere “La bomba ad orologeria delle Partecipate”

Sanità: riaperti i tavoli di trattativa

Ieri 12 settembre, dopo ben 9 anni di blocco,si è aperta la trattativa sul rinnovo contrattuale. Uno dei punti rilevanti è l’istituzione dell’Infermiere specialista. Una nuova figura professionale tratteggiata dall’atto di indirizzo dello scorso 27 luglio. Per il resto si … Continua a leggere Sanità: riaperti i tavoli di trattativa